TORDO BOTTACCIO

FRIHET, scatti fotografici in natura, catturati e raccontati da Gaetano Romano

Il Tordo bottaccio, o marvizzo, è un uccello di medio-piccole dimensioni, il cui colore è marrone sul dorso e bianco-crema sul ventre e il petto è tendente al giallo.

Osservando il becco si può intuire che la sua alimentazione è basata su invertebrati e frutti, cibo che rimedia nell’ambiente in cui sosta, ovvero frutteti e boschi. È un uccello monogamo e migratorio, è territoriale ma allo stesso tempo molto sfuggente, poterlo osservare non è facile a causa della sua diffidenza e alla sensibilità verso il minimo rumore.

La parata nuziale ha luogo a terra: il maschio gonfia le piume del petto e del groppone, apre la coda verso il suolo e gettando la testa all’indietro corre verso la compagna. Le uova, deposte dalla femmina, in numero massimo di cinque, sono uniche nel colore, turchese con macchie nere sul alcune zone del guscio.

La grande particolarità di questo uccello è il canto, particolarmente melodioso, è composto da numerose gruppi di frasi che vengono intrecciate e modificate in relazione a delle variazioni dialettali. Il risultato è un canto complesso ma armonioso, tanto da essere celebrato da poeti e scrittori ma non solo. In alcuni paesi, il Tordo bottaccio è raffigurato su francobolli (Belgio, Cecoslovacchia, Costa Rica e altri) e su monete (Turchia).


Gaetano Romano, ventenne della provincia di Catania e studente presso la facoltà di biologia, coltiva la sua passione per la natura sin da piccolo.
Da pochi anni si è avvicinato alla fotografia naturalistica e ha aperto una pagina instagram, frihet.ph (tradotto: libertà fotografica), dove carica i suoi scatti descrivendo il soggetto o le emozioni dello scatto.
"Pensa diversamente e fai arte".