etnalife

Cavallo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Prima che il cavallo diventasse uno dei modi per scoprire il territorio, sull’Etna, per secoli, un prezioso lavoro accanto all’uomo è stato svolto da un altro equino: il mulo. Un lavoro umile e di fatica che ha consentito a tanti dei viaggiatori del passato di portare a compimento l’impresa di raggiungere la voragine centrale del vulcano. La soma carica di provviste, coperte e strumentazioni, e via lungo le mulattiere strette e sconnesse che attraversavano boschi e campi lavici. La sosta nei bivacchi e, infine, l’ultima fatica sino alla conquista della cima che, per molti scienziati, significava il coronamento di un importante traguardo professionale. Il mulo erano pure l’infaticabile compagno di lavoro per contadini e boscaioli e in quel curioso commercio della neve, attivo sino all’avvento dei frigoriferi, che vedeva squadre di uomini prelevare il ghiaccio accumulato durante l’inverno all’interno di speciali fosse, dette “tacche”, e riempire gli otri che i muli trasportavano a valle, dove veniva utilizzato nella preparazione di gelati e granite e per scopi di refrigerazione. Il cavallo era, invece, il compagno in ambienti aristocratici e borghesi, per il cavaliere o per il soldato, o per trainare le carrozze su cui prendevano posto i signori e le dame. Ormai da anni, il cavallo è diventato uno dei modi ecologici di vivere il territorio dell’Etna. Le escursioni sono consentite per gruppi di dieci unità; gruppi superiori devono essere frazionati per dieci. Le escursioni sono consentite nei percorsi equestri (ippovie) che l’Ente Parco è chiamato a definire. Fra le norme del Regolamento per le attività di fruizione del Parco dell’Etna, si legge: il cavallo deve essere condotto al passo; sono vietati i comportamenti che possano costituire pericolo per i visitatori e per il patrimonio pubblico; il pernottamento all’interno del territorio del Parco è consentito esclusivamente nei rifugi attrezzati, dislocati lungo le ippovie.

Gli itinerari consigliati da Etnalife agli appassionati di escursionismo equestre

Archivi