Parco dell’Etna: visita dei corsisti disabili del Progetto Prometeo

Foto di gruppo per i corsisti del Progetto Prometeo
Foto di gruppo per i corsisti del Progetto Prometeo

Proiettati alcuni filmati sull’Etna e poi visita alla Banca del Germoplasma

Un gruppo di una ventina di persone con disabilità, partecipanti ai corsi di formazione per vivaista e rilegatore del Progetto Prometeo, promosso dalla sede di Acireale del CIAPI (Centro Interaziendale Addestramento professionale Integrato) di Priolo Gargallo, ha effettuato una visita guidata della sede del Parco dell’Etna, l’ex Monastero Benedettino di San Nicolò La Rena a Nicolosi.

Accompagnati da Francesco Laudani, vicesindaco e assessore alle politiche sociali del comune di Pedara; dalla responsabile dei processi formativi Graziella Sofia; dalla componente dell’amministrazione AIAS di Acireale Teresa Maccarone, oltre che dai tutor e formatori dei corsi, gli ospiti – accolti dalla presidente Marisa Mazzaglia, che ha ribadito la grande attenzione per la piena accessibilità del Parco, e dal giornalista Gaetano Perricone – hanno assistito con estremo interesse alla proiezione di alcuni spettacolari filmati sull’Etna e hanno poi effettuato una passeggiata per scoprire la Banca del Germoplasma del Parco, a stretto contatto con i vari aspetti della biodiversità vegetale dell’Etna conservata nel campo collezioni.

(2 luglio 2015)