Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Acireale. Solenni festeggiamenti in onore di San Sebastiano

20 Gennaio 2019

La festa religiosa più sentita dagli acesi è quella per il Santo compatrono della città San Sebastiano Martire. Il culto per il Santo centurione affonda le sue radici nel ‘400, quando il terribile morbo della peste colpiva intere popolazioni. Anche Acireale fu gravemente colpita dal male contagioso e fu così che il popolo si rivolse a San Sebastiano per auspicarne la guarigione.

Il Martire era considerato un taumaturgo della peste in quanto era riuscito a sopravvivere al martirio delle frecce e, siccome la peste si credeva fosse una punizione divina scagliata per mezzo dei dardi, vincendo le frecce il santo poteva vincere anche la peste. La piccola chiesa oggi dedicata a Sant’Antonio da Padova, ospitò a lungo i devoti di San Sebastiano fin quando, vista la crescente devozione, non fu necessaria nel ‘700 la costruzione dell’attuale basilica.

Ogni 20 gennaio Acireale tributa solenni festeggiamenti per l’amato compatrono. Sin dalle prime ore del mattino la basilica si affolla di devoti in trepidante attesa che la cappella dove il Santo è chiuso durante l’anno venga aperta. Alle ore 11.00, nell’affollata piazza antistante la basilica, fa la comparsa il simulacro del martire “nudo nell’atto di subire il martirio delle frecce” sull’artistico fercolo del ‘700, salutato da scampanii e fuochi d’artificio. Particolarmente spettacolare è la manovra d’uscita del fercolo dalla chiesa dove i devoti tradizionalmente scalzi tirano il baiardo ad alta velocità al centro della piazza. Durante il tragitto il Santo compirà altre vertiginose corse come in piazza Marconi (intorno alle 15.00), Piazza Roma, Corso Umberto fino alla casa del Vescovo (intorno alle 21.00). Suggestivo è il rientro in basilica culminato con una corsa a ritroso intorno alle 24.00.

Da ricordare  altre due tappe caratteristiche della processione: alle 16 il Santo sosta davanti alla vecchia stazione di Acireale per salutare il passaggio di un treno, rievocazione di un evento della prima guerra mondiale. Intorno alle 22 in viale Regina Margherita gli spettacolari fuochi d’artificio illuminano il cielo di sfavillanti colori.

 

Programma

Domenica 20 Gennaio 2019

Ore 05,45 – Recita del Santo Rosario meditato.

Ore 06,30 – Santa Messa.

Ore 07,00 – Ventuno colpi a cannone saluteranno la solennità.

Ore 07,30 – Apertura della cappella ed esposizione del venerato simulacro del Santo Bimartire alla venerazione dei fedeli.

Ore 07,45 – Santa Messa presieduta dal rev.do don Orazio Sciacca, vicario parrocchiale in Acitrezza.

Ore 09,30 – Solenne Messa Pontificale presieduta da Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, con la concelebrazione del rev.do Capitolo Collegiale della basilica, dei parroci e del clero della città. Interverranno le Autorità civili e militari della Città.

Ore 11,00 – Trionfale uscita del venerato simulacro di san Sebastiano. Riflessione dettata dal rev.do don Mario Fresta, Arciprete parroco della basilica Cattedrale di Acireale. Benedizione di coloro che iniziano il “giro votivo”. Omaggio votivo al Santo dai devoti.

Il fercolo percorrerà le vie: R. Settimo, Piazza Duomo, Cavour, p.zza San Domenica, Musmeci, San Carlo, San Biagio, p.zza San Biagio, Cozzano, .1. Da Todi, p.zza San Francesco, Petrarca, p.zza Dante, Manzoni, Cozzano, p.zza San Biagio, Collegio Pennini, p.zza San Michele, Ponchielli, Mascagni, S. Vigo (a salire), Dafnica, p.zza San Giovanni, Lanzafame, Turchia, L. Da Vinci, S. Vigo, Mascagni, Ponchielli, Dafnica, San Martino, p.zza G. Marconi, Meli.

Ore 15,30 (circa) – Sosta davanti la basilica di san Sebastiano, scioglimento del voto a coloro che concludono il “mezzo giro” e benedizione di coloro che iniziano o continuano la processione.

Il fercolo continuerà per le vie: Vittorio Emanuele, p.zza Carmine, via Vittorio Emanuele. viale Libertà, p.zza A. Pennisi, S. Vigo, San Girolamo, Archimede, quartiere Mandorle, S. Vigo, chiesa Madonna della Fiducia, S. Vigo, Rossini, p.zza Madonna della Pace, Verdi, San Martino, San Francesco di Paola, del Popolo, Maddem, Scaccianoce, Galatea, piazza P Impastato, Roma, c.so Umberto, l.go Giovanni XXIII, Currò, p.zza porta Cusmana, P. Vasta, R. Margherita, Mancini, c.so Umberto, piazza Indirizzo, c.so Italia, Veneto, Principe Amedeo, SS. Salvatore, c.so Savoia, Caronda, M. di Sangiuliano, Atanasia, c.so Savoia, p.zza Duomo, Davl, Musmeci, rientro in basilica.

Ore 16,30 – Santa Messa.

Ore 17,30 – Arrivo del fercolo in piazza Agostino Pennisi (ex Stazione FS) e omaggio al Santo con il passaggio del treno. Preghiera per la pace nel mondo.

Ore 17,00 – 18,00 – 19,00 – Sante Messe.

Ore 24,00 – Rientro del fercolo in basilica, reposizione del simulacro del Santo e chiusura della cappella.

 

Dettagli

Data:
20 Gennaio 2019
Tag Evento:
,

Luogo

Acireale
Acireale,

Condividi con un amico