Con Etnalife nel cuore della Valle del Bove

Museo en plein air dell’Etna, la Valle del Bove con i suoi spazi sconfinati e desertici rappresenta uno dei luoghi che affascinano da sempre escursionisti ed appassionati. Vi si può accedere agevolmente dal sentiero “Saro Ruspa” dedicato al compianto Rosario Di Carlo, autore di una impresa rimasta nella storia recente dell’Etna

Galleria fotografica di Pietro Nicosia sulla Valle del Bove, realizzata nella sua area medio-bassa, a cui si accede da casa Pietracannone (sulla Mareneve a pochi chilometri da Fornazzo) e tramite il sentiero “Saro Ruspa” dedicato al compianto Rosario Di Carlo che, il 13 maggio del 1992, aprì questa pista mediante una pala meccanica per consentire ai mezzi della Protezione Civile e dei Marines statunitensi di risalire la valle e portare a termine l’operazione “Tappo” che salvò Zafferana dalla lava.

Un sentiero che, finita l’emergenza, è stato aperto agli escursionisti e che rappresenta la via più facile per accedere in Valle del Bove, e che è stato dedicato a “Saro Ruspa”, affettuoso soprannome con cui tutti ricordano Di Carlo, piccolo grande uomo che sfidò il vulcano, recentemente scomparso.

(27 ottobre 2014)

error:
Condividi con un amico
Questo articolo potrebbe interessarti: Con Etnalife nel cuore della Valle del Bove! Questo è il link: https://www.etnalife.it/etnalife-nel-cuore-della-valle-del-bove/