Etna, un muro di neve su 92 e Mareneve

Al termine delle abbondanti nevicate degli ultimi due giorni, spalaneve in azione per consentire la riapertura delle principali arterie dell’Etna

È iniziato il lento ritorno alla normalità, sull’Etna, dopo due giorni di abbondanti nevicate che hanno fatto accumulare una spessa coltre nei diversi versanti del vulcano. Sia la Provinciale 92 per il Rifugio Sapienza, nella doppia direzione Nicolosi e Zafferana, sia la Mareneve per Piano Provenzana, anche in questo caso nelle due direttive Fornazzo Linguaglossa, si sono presentate occluse da un vero e proprio muro di neve che ha raggiunto il metro di altezza. Le immagini di Michele Mammino e di Alfio Di Carlo testimoniano efficacemente lo scenario di stamani.

Mezzi spalaneve al lavoro dal mattino per consentire la percorribilità e la riapertura delle due stazioni invernali sud (Rifugio Sapienza) e nord (Piano Provenzana). Si cerca di affrettare i tempi, seppur fra mille difficoltà, per consentire agli impianti sciistici e di risalita di essere attivi domani quando il tempo dovrebbe girare sul bello, anche se per sabato e domenica le condizioni dovrebbero tornare a peggiorare.

(19 febbraio 2015)

error:
Condividi con un amico
Questo articolo potrebbe interessarti: Etna, un muro di neve su 92 e Mareneve! Questo è il link: https://www.etnalife.it/etna-un-muro-di-neve-su-92-e-mareneve/