Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Etna 1669. Storie di lava a 350 anni dalla grande eruzione

Dal 4 marzo al 14 luglio 2019 avrà luogo la Rassegna di eventi culturali e scientifici Etna 1669. Storie di lava dedicata alla grande eruzione dell’Etna, la più devastante e documentata per i tempi. 
Sotto il Patrocinio della Presidenza della Regione Siciliana, in sinergia con gli Assessorati Regionali BB.CC. e I.S. e del Turismo, Sport e Spettacolo, la Rassegna prevede un ricco calendario di appuntamenti che interessano tutti i Comuni coinvolti dallo storico evento. 
Il programma è stato curato dalla Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania insieme al Club Alpino Italiano (CAI- Sezione Catania), all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV- Osservatorio Etneo di Catania), il Servizio Turistico di Catania l’Università degli Studi di Catania, l’Ente Parco dell’Etna, la Città Metropolitana di Catania, l’Arcidiocesi di Catania, l’Accademia delle Belle Arti, gli Ordini e Collegi professionali del territorio.
L’11 marzo del 1669, esattamente 350 anni fa, ebbe inizio quella che sarà la più grande eruzione laterale dell’Etna avvenuta negli ultimi quattro secoli sia dal punto di vista vulcanologico che storico. Per questo, il 1669 fu definito dalla popolazione interessata dall’evento vulcanico l’anno della grande “ruina” (rovina).
Durante tale fenomeno dalla bocca principale, localizzata a 800 m di quota presso Nicolosi, furono eruttati circa 600 milioni di m3 di lava che generarono un vasto campo lavico lungo 17 km, interessando una grande parte di quello che oggi è il territorio dell’area metropolitana di Catania ed in particolare i comuni di Belpasso, Camporotondo Etneo, Catania, Gravina di Catania, Mascalucia, Misterbianco, Nicolosi, Pedara e San Pietro Clarenza. L’eruzione si concluse quattro mesi dopo, 11 Luglio, dopo aver generato la più grossa emergenza vulcanica mai avvenuta sull’Etna, raggiungendo il mare e spostando con “nuove terre” la linea di costa di poco meno di un chilometro. 
Un evento che più di ogni altro ha condizionato la storia delle popolazioni etnee del versante meridionale dell’Etna influendo anche sulle attività produttive ed economiche.
Un evento drammatico e allo stesso tempo straordinario, che ha cancellato oltre 12 casali, documentato da numerose cronache del tempo, da viaggiatori italiani e stranieri, da numerose iconografie e preziosi oggetti devozionali. Un evento che ha cambiato per sempre la morfologia del basso versante meridionale dell’Etna a causa di una colata lavica che in breve tempo ha reso sterile 40 km2 di quello che era il territorio produttivo, e quindi l’economia principale dell’area maggiormente urbanizzata della regione etnea.

Nell’ambito della Rassegna saranno svolti: 
– Sette Conferenze, condotte da autorevoli studiosi e ricercatori che illustrano i diversi fenomeni e le conseguenze dell’area etnea
– Cinque mostre che pongono attenzione su materiali, opere d’arte e preziosi documenti spesso inediti e ai più sconosciuti.
– Numerosi i programmi di escursione destinati al diverso pubblico: dalle escursioni speleologiche, al cicloturismo, dalla passeggiata ad accessibilità allargata al trekking fra le lava, accompagnati da guide esperte.

L’obiettivo della Rassegna è l’invito a conoscere e vivere in maniera consapevole un territorio particolare come l’area vulcanica etnea, che ha ottenuto il riconoscimento UNESCO. 
Si tratta di un luogo straordinario che esercita e manifesta la grande potenza della natura, un luogo che richiede particolari attenzioni ed accorgimenti per essere abitato. E la Rassegna indicherà come vivere questi luoghi senza che essi vengano ricordati come quelli della “grande ruina”.

MOSTRA Etna 1669: Scritti e iconografie. CATANIA – Biblioteca Regionale Universitaria Palazzo centrale dell’Università. A cura della Biblioteca Regionale Universitaria di Catania

MOSTRA FOTOGRAFICA Etna patrimonio UNESCO di Antonio Parrinello. CATANIA – Castello Ursino. A cura del Comune di Catania, Assessorato alla Cultura. Apertura da lunedì a domenica dalle 9,00 alle 19,00. Ingresso a pagamento

ore 9.00 / 13.00 – ESCURSIONE SPELEOLOGICA. (Livello esperto) Viaggio al centro della terra. La Grotta delle Palombe. NICOLOSI – Monti Rossi, nuovo Monastero Benedettino. A cura del Gruppo Grotte del CAI di Catania (escursione per esperti). Info: CAI Catania segreteria@caicatania.it  tel. 340 2326542

ore 9.00 / 13.00 – ESCURSIONE TREKKING (Livello Turistico) A Massa Annunziata tra le memorie mariane dell’eruzione. MASCALUCIA – tappe: Mompileri (partenza) Santuario della Madonna della Sciara, Chiesa del Soccorso, Grotta dell’Eremita (o fra Graziano), chiesa della Misericordia, Chiesa di S. Michele Arcangelo Massannunziata (arrivo). A cura del gruppo CAI di Catania, Santuario Madonna della Sciara,  Associazione “Mascalucia Doc” (escursione a livello turistico con idonee attrezzature). Info: CAI Catania segreteria@caicatania.it  tel. 3402326542

ore 9.00 / 16.00 – ESCURSIONE TREKKING (Livello Turistico) Passeggiata sui luoghi della lava del 1669. NICOLOSI – tappe: Piazzale Monti Rossi (partenza) – MASCALUCIA Santuario Madonna della Sciara di Mompileri (arrivo). A cura dell’Associazione “Etnaviva” di Trecastagni, Comune di Nicolosi. Pranzo a sacco a cura dei partecipanti. Info: etnaviva@gmail.com tel. 347.5373008

ore 19.15INCONTRO CON IL CANTASTORIE Maria Matri di la lava di Alfio Patti. MASCALUCIA – Mompileri, Santuario Madonna della Sciara. A cura del Santuario Madonna della Sciara (ingresso libero)

Inaugurazione ore 17.30 – MOSTRA Nicolosi 1669. Trasformazione e rimodellazione di un paesaggio. NICOLOSI – Aula Consiliare del Palazzo Comunale. A cura dell’Università degli Studi di Catania – Prof.ssa Zaira Dato Toscano e gli studenti del SDS Architettura Siracusa, Comune di Nicolosi

ore 9.00 / 13.00 – ESCURSIONE CICLOTURISMO Dal Monastero benedettino di Nicolosi alla chiesa di Campanarazzo di Misterbianco. DA NICOLOSI A MISTERBIANCO 18 km (solo andata) 5 soste a luoghi d’interesse culturale. A cura del CAI Catania- FIAB Misterbianco. Comuni coinvolti: Nicolosi, Belpasso, Mascalucia, Camporotondo Etneo, Misterbianco. Info: CAI Catania segreteria@caicatania.it tel. 3402326542

MOSTRA Stampe antiche dell’Etna. MISTERBIANCO – Teatro Comunale, via Giordano Bruno. A cura del Comune di Misterbianco

ore 16.00 – LETTURE SCENICHE. MISTERBIANCO – Chiesa di Campanarazzo. Adattamento testi a cura della compagnia teatrale

ore 16.00 / 19.00 – CONFERENZA: Le grotte di scorrimento lavico nella colata del 1669. SAN PIETRO CLARENZA – Caseggiato Mannino. A cura della Soprintendenza di Catania, Gruppo Grotte CAI di Catania,Università degli Studi di Catania, INGV – Osservatorio Etneo di Catania, Comune di San Pietro Clarenza

ore 17.30 / 20.00 – CONFERENZA Le sciare: gli strati della terra, gli strati della storia. CAMPOROTONDO – Palazzo del Comune, Aula Consiliare. A cura della Soprintendenza di Catania, INGV– Osservatorio Etneo di Catania, Università degli Studi di Catania, CAI di Catania, Comune di Camporotondo Etneo

ore 17.30 – PRESENTAZIONE MULTIMEDIALE LIBRO FOTOGRAFICO Il cuore dell’Etna di Stefano Pannucci, Santino Mirabella e Salvatore Caffo, edizioni Arianna. CATANIA – Castello Ursino. A cura del Comune di Catania, Assessorato alla Cultura. Ingresso Gratuito fino ad esaurimento posti

ore 17.30 / 20.15 – CONFERENZA: Gravina e l’eruzione del 1669. GRAVINA – Parco Borsellino, Sala delle Arti Emilio Greco – Via Roma. A cura della Soprintendenza di Catania, Università degli Studi di Catania, INGV – Osservatorio Etneo di Catania, CAI di Catania, Comune di Gravina di Catania

ore 20.15 Inaugurazione MOSTRA: Inediti tesori. GRAVINA DI CATANIA – Parco Borsellino, Sala delle Arti Emilio Greco – Via Roma.

ore 18.00 – Inaugurazione MOSTRA Etna 1669. Storie di Lava. CATANIA – Città Metropolitana, Le Ciminiere. A cura Soprintendenza di Catania, Servizio Turistico di Catania, Università degli Studi di Catania, Arcidiocesi di Catania, Prefettura di Catania, Comune di Catania, INGV – Osservatorio Etneo di Catania, CAI di Catania, Centro Regionale per l’inventario, la catalogazione e la documentazione dei beni culturali della Regione Siciliana (CRICD) di Palermo

ore 9.00 / 13.00 – Incontro con le scuole Il restauro della tela seicentesca raffigurante Lorenzo Bufali, fondatore di Malpasso. BELPASSO. A cura Soprintendenza di Catania, Fondazione Bufali, Comune di Belpasso.

ore 18.00 / 20.00 – Conferenza: Don Diego Pappalardo. Un antesignano degli interventi di Protezione civile nel 1669. PEDARA – Expò dei Due Palmenti. A cura Soprintendenza di Catania, Università degli Studi di Catania, INGV – Osservatorio Etneo di Catania, CAI di Catania, Servizio Rischi Sismico e Vulcanico, Comune di Pedara

ore 16.00 / 19.00 – Conferenza: Eran stupore dell’arte. MASCALUCIA – Mompileri, Santuario Madonna della Sciara. A cura della Soprintendenza di Catania, Santuario Madonna della Sciara, CAI di Catania, INGV – Osservatorio Etneo di Catania, Comune di Mascalucia

ore 19.00 – Inaugurazione MOSTRA. MASCALUCIA – Mompileri, Santuario Madonna della Sciara.

ore 8.30 / 13.30 – ESCURSIONE: Marcia della Pace con la storia, con la natura, con l’ambiente. BELPASSO Tappe: Palazzo Bufali (partenza), centro storico, i luoghi della Regina Eleonora e di Malpasso, i resti della chiesa della Misericordia, Santuario della Madonna della Sciara di Mompileri (arrivo). A cura della Soprintendenza di Catania, Fondazione Bufali, Comune di Belpasso, Associazioni Onlus di Belpasso (escursione a livello turistico ad accessibilità allargata)

ore 9.00PREMIAZIONE concorso artistico-letterario destinato alle scuole di 1° e 2° grado del territorio etneo su Etna 1669. MASCALUCIA – Mompileri, Santuario Madonna della Sciara. A cura del Santuario Madonna della Sciara e Comune di Mascalucia

ore 18.00 Inaugurazione MOSTRA: Documenti sull’eruzione del 1669

MOSTRA FOTOGRAFICA: Ciò che resta della combusta Malpasso. BELPASSO – Palazzo Bufali. A cura della Soprintendenza di Catania, Fondazione Bufali, Comune di Belpasso

ore 9.00 / 20.00 – CONFERENZA CONCLUSIVA Etna 1669. Storie di lava. CATANIA – Città Metropolitana – Le Ciminiere. A cura Soprintendenza di Catania, Università degli Studi di Catania, Servizio Turistico di Catania Arcidiocesi di Catania, Prefettura di Catania,  Comune di Catania, INGV – Osservatorio Etneo di Catania, CAI di Catania, CRICD di Palermo, Ordini e Collegi professionali

INCONTRO CULTURALE Le colate raccontate con Sergio Mangiameli, scrittore e Stefano Branca, INGV – Osservatorio Etneo di Catania. MASCALUCIA – Mompileri, Santuario Madonna della Sciara. A cura del Santuario Madonna della Sciara e del Comune di Mascalucia


Notice: Array to string conversion in /web/htdocs/www.etnalife.it/home/wp-content/plugins/easy-social-share-buttons3/lib/core/cache/essb-static-cache.php on line 91

Condividi con un amico

Questo articolo potrebbe interessarti: Etna 1669. Storie di lava a 350 anni dalla grande eruzione! Questo è il link: https://www.etnalife.it/etna-1669-storie-di-lava/