“Dall’Etna al Gran Sasso”, da sabato al via il gemellaggio Nicolosi Città Sant’Angelo

In Abruzzo l’incontro fra i due centri nel segno della comune fede in onore di Sant’Antonio di Padova. Sfilata di carretti siciliani e i sapori,l i protagonisti indiscussi

etna_gran_sasso_17_07_2015Tutto pronto per “Dall’Etna al Gran Sasso“, la sagra che unisce i sapori dell’Abruzzo ed i sapori della Sicilia, che si aprirà sabato 18 luglio a Città Sant’Angelo (in provincia di Pescara), per concludersi domenica 26. Artigianato, gastronomia, cultura, arte e spiritualità, sono gli elementi che uniscono le due realtà e soprattutto il centro abruzzese e Nicolosi. Per le vie della cittadina pescarese sfileranno i carretti siciliani fra gli stand in cui verranno messi in mostra i manufatti artigiani di pietra lavica, ferro, legno, ceramica ed il buon cibo, mentre, in concomitanza, inizieranno le celebrazioni in onore di Sant’Antonio di Padova. La festa, infatti, nasce dal gemellaggio fra Nicolosi e Città Sant’Angelo, scaturito nel 2001 dall’incontro religioso a Padova delle due Confraternite cittadine dedicate al Santo.

L’appuntamento con la solenne processione del simulacro della reliquia di Sant’Antonio e dell’Urna con il Corpo di San Felice Martire è prevista per domenica 19 luglio alle 19. La festa vera e propria entrerà nel vivo sabato con i carretti siciliani che sfileranno nel Centro Storico dalle 19,30 e alle 21 nel rione Casale ci sarà lo spettacolo de “Li Mazzemarille”, un viaggio fantastico tra antiche credenze popolari a cura delle associazioni Civsa e Palio delle Contrade, in programma anche nelle serate del 18, 19, 25 e 26 luglio.

(17 luglio 2015)