Bollettino INGV sull’Etna: molto cambiata l’area sommitale. Collassati ampi settori del Nord-Est

Il Cratere Centrale dell'Etna, nella sua porzione corrispondente alla Voragine
Il Cratere Centrale dell’Etna, nella sua porzione corrispondente alla Voragine

Diffuso oggi dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia di Catania l’ultimo report multidisciplinare vulcanico, geochimico e sismico.  Conclusa l’eruzione

È stato diramato oggi, dall’INGV-OE di Catania, il Bollettino settimanale sul monitoraggio vulcanico, geochimico e sismico dell’Etna. Il report prende in esame l’eruzione dei giorni scorsi ed evidenzia i profondi mutamenti che interessano i crateri sommitali, soprattutto il Nord-Est e la Voragine, una delle due bocche del Centrale (l’altra è la Bocca Nuova).
Visualizza dal sito dell’INGV di Catania, il Bollettino settimanale sul monitoraggio vulcanico, geochimico e sismico dell’Etna, diramato in data 10 maggio 2016.

[button size=”small” link=” http://www.ct.ingv.it/it/rapporti/multidisciplinari/doc_download/9597-bollettino-settimanale-sul-monitoraggio-vulcanico-geochimico-e-sismico-del-vulcano-etna-31-05-2016.html ” target=”_blank”]Vai al link[/button]

(31 maggio 2016)

error:
Condividi con un amico
Questo articolo potrebbe interessarti: Bollettino INGV sull’Etna: molto cambiata l’area sommitale. Collassati ampi settori del Nord-Est! Questo è il link: https://www.etnalife.it/bollettino-ingv-sulletna-cambiata-larea-sommitale-collassati-ampi-settori-del-nord-est/