“Sicuri sul sentiero 2024”, domenica 16 giugno giornata nazionale di sensibilizzazione sulla sicurezza in montagna

Domenica 16 giugno ritorna “Sicuri sul sentiero”, edizione 2024

La sicurezza assoluta in montagna non esiste, ma è fondamentale che l’incolumità sia ricercata  attraverso la responsabilità personale. Una corretta informazione è essenziale per accrescere la  consapevolezza dei limiti personali e dei pericoli insiti nella frequentazione dell’ambiente montano.  

Questi gli obiettivi dell’iniziativa “Sicuri sul sentiero”, la tradizionale giornata organizzata dal Corpo  Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico in collaborazione con il Club Alpino Italiano, per diffondere  la sicurezza e la prevenzione del rischio nell’ambiente montano durante la stagione estiva, nell’ambito  del più ampio progetto nazionale “Sicuri in Montagna” http://www.sicurinmontagna.it/.  

L’appuntamento con le volontarie e i volontari del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano è fissato per domenica 16 giugno alle ore 9, presso lo stand del CNSAS Sicilia allestito nella zona degli impianti  turistici del Rifugio Sapienza, sul versante sud dell’Etna, accanto al Centro Servizi (coordinate  geografiche 37°41’59.8″ N 14°59’60.0″ E), per una facile escursione fino al Cratere dell’Eruzione  2001.  

Durante la giornata, i tecnici del CNSAS effettueranno delle dimostrazioni di soccorso in ambiente  montano e verranno fornite ai partecipanti informazioni utili su come affrontare in sicurezza  l’ambiente montano nella stagione estiva, sul corretto abbigliamento da indossare, sui  comportamenti da tenere in caso di incidenti o malori durante le escursioni.  

Per il Soccorso Alpino e Speleologico raccontare di prevenzione è una missione, oltre che un dovere.  Perché responsabilità̀ e prudenza, vengono prima di qualsiasi competenza tecnica.

Si raccomanda ai partecipanti di indossare scarponcini da trekking e abbigliamento a strati adeguato  alla stagione e alla quota. E nello zaino si consiglia di portare una giacca a vento antipioggia, un  ricambio, una merenda leggera e una buona scorta di acqua.  

Come sempre, la partecipazione è gratuita e aperta a tutti.