Etna, comunicato di attività vulcanica del 16 Maggio 2020

ore 09:43 – L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che a partire dalle 8:45 l’attività stromboliana al NCSE, segnalata nel precedente comunicato è cessata. Invece permane l’attività esplosiva al Cratere Voragine anche se, da sopralluogo effettuato ieri dal personale INGV, risulta diminuita di intensità e frequenza. Dal punto di vista sismico i segnali registrati nelle ultime ore mostrano condizioni di sostanziale stabilità riguardo al quadro riportato nel precedente comunicato, con assenza di importanti variazioni rispetto ai livelli medi.

ore 02:45 – L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che le reti di monitoraggio hanno registrato alle ore 02:45, una attività stromboliana.
A partire dalle ore 02.45 le telecamere di videosorveglianza hanno evidenziato un’attività esplosiva stromboliana al Nuovo Cratere di SE, in corrispondenza della cosiddetta bocca della “sella”. Tale attività si è rapidamente intensificata producendo una modesta nube di cenere che i venti disperdono in quota verso nord.
Dal punto di vista sismico non si riscontrano variazioni significative negli segnali registrati. La sorgente del tremore vulcanico è ubicata al Nuovo Cratere di SE, alla profondità di circa 2900m sopra il livello del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con un amico
Questo articolo potrebbe interessarti: Etna, comunicato di attività vulcanica del 16 Maggio 2020! Questo è il link: https://www.etnalife.it/etna-comunicato-di-attivita-vulcanica-del-16-maggio-2020/