Elezioni nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico: Riconfermata la direzione nazionale del Corpo

“Avanti per altri tre anni. Per veder crescere ancora il Soccorso Alpino e Speleologico, con l’obiettivo di essere ancora più efficienti nell’aiutare la gente della montagna”. Sono le prime parole di Maurizio Dellantonio, trentino di Moena, dopo la riconferma alla guida del Soccorso Alpino e Speleologico, avvenuta oggi dopo il voto dell’Assemblea Nazionale, riunita per le tradizionali elezioni triennali delle massime cariche del Corpo. Dellantonio guida l’organizzazione dal 2015, questo che inizia è il terzo mandato. Con il presidente sono stati eletti anche i membri della Direzione Nazionale, l’organo di coordinamento e gestione del CNSAS: sono i vicepresidenti Alessandro Molinu (vicario) e Mauro Guiducci (alla guida della componente speleologica) ed i consiglieri Alfonso Ardizzi, Roberto Bolza, Fabio Bristot, Luca Franzese, Pino Giostra, Fabrizio Masella, Corrado Pesci. Presenti all’assemblea nazionale tutti i presidenti regionali e provinciali, affiancati da ulteriori rappresentanti del territorio con diritto di voto.

“Il Soccorso Alpino e Speleologico è oggi un’organizzazione che supera le 10 mila missioni all’anno – ha dichiarato Dellantonio – Nell’ultimo decennio la nostra realtà ha avuto una crescita davvero importante, accompagnata da una serie di riforme di legge e di riorganizzazioni interne che oggi pongono il nostro Corpo davvero in primo piano nell’ambito della sicurezza in montagna e negli ambienti impervi. Siamo presenti in tutte le Regioni Italiane, al fianco dei sistemi sanitari regionali, e collaboriamo attivamente con il Governo, il Dipartimento di Protezione Civile, le istituzioni del Paese. Abbiamo stretto recenti accordi con numerosi Enti dello Stato, che vanno ad integrare gli ‘storici’ protocolli con lo Stato Maggiore della Difesa, le Forze Armate ed il comparto di Pubblica Sicurezza”.

Sugli obiettivi Dellantonio, affiancato nell’esposizione all’assemblea dai neo consiglieri, ha detto: “Continueremo il progetto di implementazione tecnologica del Soccorso Alpino e Speleologico, con nuove sperimentazioni di device e tecniche, con anche un rafforzamento ulteriore della formazione dei nostri 7mila operatori. E stiamo lavorando anche a nuovi accordi con realtà di primo piano del Paese. A livello di infrastrutture partiranno quest’anno i lavori di progettazione definitiva ed esecutiva della nuova sede nazionale di Milano: un campus a due passi dal centro cittadino, con ampi spazi gestionali, formativi e di stoccaggio dei materiali. Diventerà il punto di riferimento, la ‘casa’ della nostra organizzazione”.

Foto in apertura Maurizio Dellantonio, Alessandro Molino e Mauro Guiducci.

Condividi con un amico
Questo articolo potrebbe interessarti: Elezioni nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico: Riconfermata la direzione nazionale del Corpo! Questo è il link: https://www.etnalife.it/elezioni-nazionale-del-soccorso-alpino-e-speleologico-riconfermata-la-direzione-nazionale-del-corpo/