News, Primo Piano

Storie Sotto il Vulcano, al via la seconda edizione

Presentato il concorso 2015-2016 della Giuseppe Maimone Editore rivolto agli studenti medi e superiori che potranno cimentarsi in racconti, saggi, disegni e fumetti. Termine di consegna delle opere il primo febbraio 2016

È stata presentata martedì 24 novembre, nella Sala Conferenze del Centro Direzionale Città Metropolitana di Catania, l’edizione 2015-2016 (la seconda) di “Storie sotto il vulcano. I ragazzi raccontano”, il concorso letterario di racconti, saggi, disegni e fumetti inediti realizzati dalle studentesse e dagli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado dell’area etnea, indetto dalla Giuseppe Maimone Editore.
Il concorso è stato presentato dal Commissario della Città Metropolitana di Catania Paola Gargano, dall’editore Giuseppe Maimone, dalla responsabile del progetto Monica Maimone, nonché da Mario Cutuli (Fondazione Maria Grazia Cutuli), Antonio Mannino (Etnacomics e Scuola del Fumetto) e Ambra Scamarda (Zona 3).
In seguito sono intervenuti Angelo Pino per il “Gruppo Papino” che ha presentato i premi in palio, Diego Leonardi del “Parco Avventura Etna di Milo” che ha presentato il Pic-nic di maggio, Francesca Di Mauro che ha illustrato la “Marcia per il clima” di domenica prossima, Ambra Scamarda che ha letto la missiva di Fabrizio Chines Presidente SIFI, Barbara Mirabella per Edutainment che ha parlato della mostra “Days of the Dinosaur” e Giampiero Scuderi per l’Autorità Portuale di Catania.
In seguito sono intervenuti anche i rappresentanti delle 31 amministrazioni comunali partner del progetto.

ADESIONI Ampia l’adesione delle scuole che lascia prefigurare una grande partecipazione al concorso. Presenti le delegazione di studenti dell’Alberghiero “Falcone” di Maniace,  con l’intervento della Dirigente scolastica Monica Insanguine e del prof. Vincenzo Costanzo referente del progetto; del Liceo artistico “Emilio Greco” con il Dirigente Antonino Massimino e l’intervento della docente referente Francesca Di Mauro; del Liceo “Gulli e Pennisi” di Acireale con l’intervento della Dirigente Elisa Colella.
Nel corso della presentazione le studentesse Anna Mangiameli e Teresa Mazzullo hanno letto i racconti con i quali si sono classificate rispettivamente seconda nella categoria “medie” e prima nella categoria “superiori”.

IL CONCORSO Il progetto si rivolge agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della Provincia di Catania. Quattro le categorie previste:
Racconto1 per le scuole secondarie di 1° grado, a tema “libero” o “ambientazione” (territorio etneo).
Racconto2 per le scuole secondarie di 2° grado a tema “libero” o “ambientazione” (territorio etneo).
Saggio giornalistico per le scuole secondarie di 1° e 2° grado. Due i temi proposti: “Accoglienza e integrazione: sono due parole entrate a pieno titolo nel nostro vocabolario insieme alle immagini di una cronaca quotidiana, troppo spesso inquietante, che turba le nostre coscienze. Come coniugate queste due parole nella vita di tutti i giorni, a scuola e in famiglia, e come riuscite a trasformarle in un processo di crescita individuale?”. “Ambientazione) (territorio etneo).
Disegni/Illustrazioni per le scuole secondarie di 1° e 2°grado. I disegni/illustrazioni possono essere realizzate mediante la tecnica del disegno a mano (con strumenti di qualsiasi tipo: matite, penne, pennini, inchiostri, acquerelli ecc.), o su supporto digitale, stampato su cartoncino. Tema “libero” o  “soggetto e ambientazione” (comune etneo) .
Fumetti per le scuole secondarie di 1° e 2°grado. I fumetti possono essere realizzati mediante la tecnica del disegno a mano (con strumenti di qualsiasi tipo: matite, penne, pennini, inchiostri, acquerelli ecc.), o su supporto digitale, stampato su carta. Tema “libero” o “ambientazione” (territorio etneo) .
Iscrizione entro l’1 febbraio 2016.

PATROCINIO Il concorso beneficia del patrocinio e del partenariato di Città Metropolitana di Catania; Assessorato Regionale Territorio e Ambiente; Ferrovia Circumetnea; Autorità Portuale Catania; Parco dell’Etna e trentuno Comuni dell’area jonico-etnea (Acireale,  Aci Sant’Antonio, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Calatabiano, Castiglione di Sicilia, Fiumefreddo di Sicilia, Linguaglossa, Maniace, Mascali, Mascalucia, Milo, Misterbianco, Nicolosi, Paternò, Pedara, Piedimonte Etneo, Ragalna, Randazzo, San Giovanni la Punta, San Gregorio, Sant’Agata li Battiati, Sant’Alfio, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande.

(25 novembre 2015)