etnalife

Etna, riprende l’attività

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone

© Foto pietronicosia.it

Esplosioni da ieri sera e trabocco lavico sul versante meridionale del Nuovo Cratere di Sud-Est

Dalle 8.34 (ora locale) di questa mattina, 15 marzo, l’attività stromboliana dell’Etna al Nuovo Cratere di Sud-Est (NCSE), iniziata nella serata di ieri, si è gradualmente intensificata, generando una colata lavica sommitale. Durante le prime ore della mattina è iniziato un trabocco lavico sul versante meridionale del Nuovo Cratere di Sud-Est dalla bocca eruttiva, dove prosegue l’attività stromboliana. I prodotti emessi ricadono in prossimità dell’orlo craterico e lungo i fianchi del cono. Questa attività è associata a sporadiche emissioni di cenere. L’attività in area sommitale è accompagnata da un incremento dell’attività infrasonica e da un aumento dell’ampiezza del tremore vulcanico.
Il fenomeno è costantemente monitorato dall’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

(15 marzo 2017)

Archivi