etnalife

Etna, inaugurato il “Sentiero delle ginestre”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone

Centosettanta escursionisti partecipano alla festa inaugurale del sentiero promosso da Etnaviva

In una bella e calda giornata primaverile, centosettanta escursionisti hanno tagliato insieme, idealmente, il nastro inaugurale del “Sentiero delle ginestre”, una nuova traccia escursionistica nel Parco dell’Etna che rappresenta il collegamento principe nord-sud del vulcano e che, per la sua caratteristica di sentiero portante di lunga percorrenza – da poter affrontare in ogni periodo dell’anno –, si affianca alla Pista altomontana, lo storico collegamento che compie il periplo dell’Etna nella direttiva sud-ovest-nord. Promotrice dell’iniziativa è stata l’Associazione “Etnaviva”, che ha materialmente segnato il sentiero con i cartelli messi a disposizione dal Parco dell’Etna e che ha in programma l’individuazione di altre tappe di lunga percorrenza.

Il raduno dei 170 iscritti all’evento è avvenuto in piazza Vittorio Emanuele a Nicolosi dove, dopo il saluto dell’Assessore comunale all’ambiente Giuseppe Di Mauro, del Presidente del Parco dell’Etna Marisa Mazzaglia, e di Giuseppe Riggio dell’Associazione Etnaviva, è iniziato il cammino per il primo tratto dell’itinerario, Nicolosi-Trecastagni. Oltre l’antico monastero benedettino di san Nicola l’Arena, sede del Parco dell’Etna, il sentiero, ben segnato e di facile percorribilità, procede costeggiando Monte Arso ed altre bocche vulcaniche. Affascinante il percorso profumato e colorato dalle ginestre fiorite, in cui i segni delle attività storiche dell’uomo sono ben visibili. Poi i boschi di Tarderia sino alle Casa della Capinera, a Monte Ilice, dove la penna di Giovanni Verga tratteggiò le scene di campagna di “Storia di una capinera”. Qui sosta davanti al rifugio appena restaurato dal Parco, in attesa di assegnazione, e rinfresco. Ad attendere i partecipanti il primo cittadino di Trecastagni Giovanni Barbagallo.

Dopo la pausa, gli escursionisti, ormai più che dimezzati, hanno ripreso il cammino sino a Sarro (una quindicina di chilometri dall’inizio) dove una navetta ha riportato tutti al punto di partenza.
Il Sentiero delle ginestre in totale misura circa sessanta chilometri suddivisi in quattro tappe di lunghezza ed altitudine variabili (fra 12 e 19 chilometri, 700-1.200 metri s.l.m.), con la possibilità di utilizzare rifugi o B&B per il pernottamento. Le diverse tappe, con partenza da Nicolosi, sono: Zafferana, Magazzeni, Linguaglossa, Castiglione di Sicilia.

(19 aprile 2016)

Archivi